Trilogia di Sarti Antonio: Le piste dell'attentato - Fiori

Trilogia di Sarti Antonio: Le piste dell'attentato - Fiori alla memoria - Ombre sotto i portici Le piste dell attentato il romanzo d esordio di Loriano Macchiavelli, e quindi quello in cui il popolare poliziotto protagonista che da subito rivela caratteristiche che lo renderanno celebre, cio caparbiet , spirito di contraddizione, indolenza e frenesia a fasi alterne vive la sua prima avventura Bologna, anni Settanta Un attentato alla stazione radio dell Esercito sui colli di Paderno e la morte di quattro militari fanno partire le indagini Fiori alla memoria uno dei capolavori dell autore Un incendio doloso a Pieve, un paesino dell Appennino tosco emiliano, distrugge parte di un cantiere in cui si sta erigendo un monumento ai Caduti partigiani Non solo l vicino viene trovato il cadavere di un giovane del paese Delitto a sfondo politico ChissIn Ombre sotto i portici siamo sempre a Bologna, anni Settanta Imelde Scampini, tenutaria di uno dei pi rinomati bordelli della citt , viene trovata cadavere Che c entrano quattro extraparlamentari di sinistra Perch gli eredi raccontano tante bugie E Sarti indagaTrame briose e convincenti, scenari precisi e godibili per questi tre classici del romanzo poliziesco italiano


10 thoughts on “Trilogia di Sarti Antonio: Le piste dell'attentato - Fiori alla memoria - Ombre sotto i portici

  1. says:

    Racconti degli anni 70 80 con base bolognese storica e ben adeguata ai personaggi che sono attaccati alla realt come l ombra al corpo Un bel leggere.


  2. says:

    Decisamente non il mio genere e comunque i personaggi mi sembrano veramente poco credibili.


  3. says:

    L ho iniziato perch volevo guardare la mia citt con occhi nuovi, e adesso che finito non mi sembra pi cos improbabile che, anche nel 2014, qui da qualche parte un poliziotto single prepari il caff migliore di Bologna e si faccia risolvere le inchieste da un anarchico geniale fuori sede e fuoricorso le strade sono rimaste uguali, gli appartamenti degli studenti sono ancora um


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back To Top